Sinossi

Michael Kingley, nonno e businessman in pensione, ritorna sul litorale meridionale dell’Australia, dove ha trascorso l’infanzia e dove dovrà votare una mozione che rischia di impattare l’eco-sistema di quell’angolo di mondo selvaggio. L’ostinazione della nipote, decisa a salvaguardare quello stesso paradiso e le sue creature, risveglia nell’uomo l’eco di anni lontani, quando viveva con suo padre in una capanna sul mare. Un’epoca in cui attraversava le tempeste e ‘volava’ coi pellicani, salvati dai bracconieri e nutriti con pesce frullato e tanto amore. Coi ricordi cresce la consapevolezza umanista e politica e ritorna come un’onda l’ardore della sua battaglia.

“Storm Boy” di Colin Thiele è un classico della letteratura per l’infanzia, soprattutto nel mondo anglosassone. Celebre come “Paddington”, condivide col romanzo di Michael Bond il tono narrativo sempre in bilico tra favolistico e concreto, tra fanciullezza e mondo adulto.

Adattamento di Shawn Seet, Storm Boy – Il ragazzo che sapeva volare ritorna sull’incredibile storia di un bambino che recupera sulla spiaggia tre piccoli pellicani orfani. Uno di loro finirà per legarsi al nostro eroe diventando il suo fedele compagno. E la relazione da Michael e Mr. Percival, coi piedi palmati e il becco a scure, è uno spettacolo che incanterà lo spettatore. Soprattutto i bambini che per crescere qualche volta hanno bisogno degli animali: Jody e il suo cerbiatto (Il cucciolo), Rusty e Rin Tin Tin (Le avventure di Rin Tin Tin), Sandy e il suo delfino (Flipper), Michael e il suo pellicano performante.

Trailer & Foto

1video

Programmazione

Scegli un cinema

  • Citrigno